581 Views

19 Aprile 2023
FIERA DEL MADONNINO: STREET FOOD, FILIERA CORTA, CLASS-ROOM SULL’OLIO, LABORATORI PER BAMBINI E SHOWCOOKING, CASA COLDIRETTI E’ LA CASA DEI VISITATORI

Dallo street food contadino al mercato a km zero di Campagna Amica, dalle lezioni gratuite per imparare a riconoscere un olio Evo da un olio di bassa qualità agli showcooking con agrichef e cuochi d’autore fino ai laboratori per i bambini con la partecipazione delle scuole cittadine e alla raccolta firme per chiedere di approvare rapidamente la legge contro il cibo sintetico. Sono il cuore delle attività di Casa Coldiretti, lo spazio all’aperto organizzate da Coldiretti Grosseto nell’ambito della Fiera del Madonnino, la grande fiera dell’agricoltura toscana in programma dal 23 al 25 aprile nel polo fieristico di Braccagni (orari di accesso dalle 9.00 alle 18.30).
“A Casa Coldiretti i visitatori potranno conoscere ciò di cui parliamo ogni giorno e che difendiamo con passione ed intransigenza: la ricchezza dei sapori e dei profumi, della genuinità e della naturalità dei prodotti delle nostre aziende agricole, dei nostri allevamenti e dei nostri pescatori. – spiega Fabrizio Filippi, Delegato Confederale – La nostra presenza in fiera è snodo centrale per continuare, tutti insieme, a difendere la nostra identità agroalimentare a poche settimane dall’approvazione del disegno di legge da parte del Consiglio dei Ministri che, basandosi sul principio di precauzione per la salute dei cittadini, intende vietare la produzione, commercializzazione e l’importazione di cibo sintetico e mangimi. Ma sarà – prosegue Filippi - anche il momento per affermare un modello produttivo che si basa su tradizioni, sostenibilità, autenticità e sul legame secolare con il territorio, con i piccoli centri abitati, con i borghi e con le periferie rurali che solo l’agricoltura tiene in vita e che senza le imprese sarebbero destinate allo spopolamento. Ecco perché Casa Coldiretti, nel contesto dell’evento fieristico più importante per il mondo agricolo, assume una anche una connotazione culturale”.

Street food, mercato contadino e shoowcooking. Visitare la Fiera del Madonnino può essere anche una straordinaria esperienza a tavola con lo street food degli agricoltori. Dalla pasta di grani antichi con i sughi della maremma al fritto misto contadino oppure di pesce azzurro, dalla carne alla griglia di Chianina IGP alla salsiccia alla brace, dalla zuppa della pastora all’acquacotta maremmana al classico piatto di pecorini misti e ricotta, dal panino con la porchetta ai dolci e torte fatte in casa fino al gelato di latte di pecora. Non mancano vino e birra agricola. E per fare la spesa c’è il mercato di Campagna Amica per acquistare prodotti di qualità e del territorio, sostenibili, sicuri e soprattutto buoni. Due gli appuntamenti invece con gli showcooking: lunedì 24 dalle 16.00 alle 17.00 con Luisanna Messeri e martedì 25 dalle 16.00 alle 17.00 con la cuoca contadina Simona Di Gregorio.

Le class room dell’olio. Lezioni gratuite per imparare a riconoscere e distinguere un olio EVO certificato da una delle tante versioni di bassa qualità e low cost che spesso incontriamo sugli scaffali. A condurre per mano i partecipanti, che potranno iscriversi alle lezioni e poi presentarsi semplicemente allo spazio di Casa Coldiretti almeno dieci minuti prima, saranno i tutor del Toscano IGP insieme alla cuoca televisiva, autrice e scrittrice, Luisanna Messeri. Basterà un’ora ai partecipanti per approcciarsi con una più matura consapevolezza all’acquisto e al consumo di quella che non sarà più considerata una semplice bottiglia di olio per il condimento di insalata, pasta o cucinare pietanze ma un vero e proprio ingrediente per stare bene ed essere in forma. Due gli appuntamenti: lunedì 24 aprile dalle 15.00 alle 16.00 e martedì 25 aprile dalle 15.00 alle 16.00. Per prenotarsi è necessario mandare una mail a grosseto@coldiretti.it e presentarsi a Casa Coldiretti una decina di minuti prima.

Le attività per i bambini. “Curiosi in classe”, il progetto per lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare che Coldiretti Grosseto e Donne Impresa Coldiretti sta portando nelle scuole della provincia di Grosseto, approda in fiera. A Casa Coldiretti sarà allestita un’area dove i piccoli visitatori della fiera potranno vedere i cartoon di “Curiosi per Natura”, disegnare, colorare e molto altro. In programma, nel giorno di apertura, venerdì 23 aprile, la visita di alcune classi che si cimenteranno con il laboratorio della polpette di carne.

No al cibo sintetico. Prosegue la grande battaglia di Coldiretti contro il cibo artificiale con la raccolta a sostegno del processo legislativo aperto dal disegno di legge approvato in Consiglio dei Ministri che, basandosi sul principio di precauzione per la salute, prevede il divieto di produzione e di immissione sul mercato di alimenti e mangimi sintetici. Sono 53 i pericoli potenziali per la salute dei cibi sintetici, prodotti in laboratorio, individuati nel primo rapporto Fao - Oms sul “Cibo a base cellulare”: dai tumori alle allergie. Il documento di 134 pagine evidenzia la necessità di garantire la sicurezza alimentare con l’identificazione dei pericoli potenziali nella catena di produzione per valutare ulteriormente i rischi associati, prima della diffusione commerciale su larga scala. A Casa Coldiretti sarà possibile firmare la petizione a tutela del vero cibo.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi