12 Novembre 2021
COLDIRETTI GROSSETO: AZ. CAMPI ALL’OMONA 2015 DI ROSATI GIULIO PREMIATA CON LA MEDAGLIA D’ORO AL CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES

COLDIRETTI GROSSETO: AZ. CAMPI ALL’OMONA 2015 DI ROSATI GIULIO PREMIATA CON LA MEDAGLIA D’ORO AL CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES

 

 

Il Concours Mondial de Bruxelles è un concorso internazionale durante il quale oltre 10.000 vini presentati da produttori sono degustati e valutati da una giuria di professionisti. I degustatori esperti degustano i vini in concorso con un solo obiettivo: individuare vini di ineccepibile qualità, indipendentemente dall’etichetta e dal prestigio della denominazione.

I risultati della 28ª edizione del Concours Mondial de Bruxelles sono appena stati pubblicati.  L’azienda agricola di Giulio Rosati con il suo vino Campi all’Omona del 2015, un Vino Tranquillo Rosso – Toscana IGT si è aggiudicata la medaglia d’oro portando a casa un risultato ottimo.

Az.Campi all’Omona è una giovane azienda a conduzione familiare situata nel cuore dell’Alta Maremma che si sviluppa su terreni prevalentemente collinari, non sempre agevoli da coltivare ma generosi nei frutti, se gestiti in un’ottica di tutela e valorizzazione della biodiversità.

“Facciamo plauso – affermano Fabrizio Filippi e Pietro Greco, rispettivamente delegato confederale e direttore di Coldiretti Grosseto - al nostro socio Giulio Rosati, titolare dell'azienda omonima, per il fantastico risultato ottenuto puntando sulla tipicità dei prodotti e promuovendo il territorio maremmano anche in un momento di crisi storica”.

Nonostante la pandemia e benché l’organizzazione di grandi eventi continui a essere una vera e propria sfida, il Concours Mondial de Bruxelles si è svolto come previsto, con un’organizzazione impeccabile ma secondo una formula tutta nuova: per 9 giorni, 300 giudici internazionali si sono dati il cambio per degustare oltre vini in competizione.

Quest’anno hanno partecipato al Concours Mondial de Bruxelles ben 10 000 vini provenienti da 46 paesi produttori. Il concorso si è svolto nella città di Lussemburgo dal 18 al 26 giugno.

Nel pieno rispetto delle regole sanitarie, gli organizzatori hanno gestito i nove giorni di degustazione con grande professionalità. Diverse medaglie sono state attribuite a vini di 40 paesi. In testa, con il maggior numero di ricompense, troviamo la Francia (672), seguita dalla Spagna (507), dall’Italia (389) e dal Portogallo (335).

Il Belpaese ha ricevuto 7 medaglie Grande Oro, 103 medaglie d’Oro e 279 medaglie d’Argento.

“Ottenere una medaglia quale è quella del Concours Mondial de Bruxelles è motivo di grande soddisfazione per me e per il nostro territorio ed è inoltre un ottimo metro di valutazione tecnica per capire se posso fare un buon lavoro con il giusto impegno. Il desiderio di creare dei prodotti di qualità seguendo personalmente passo dopo passo tutte le fasi del processo produttivo, iniziando dalla scelta del vitigno e della tipologia del clone fino alla messa in commercio del vino è la mia filosofia.  Campi All’Omona è un vino che vuole esprimere il potenziale dei terreni aziendali, ricchi di minerali, dove vitigni internazionali come il Cabernet S. e il Merlot possono manifestarsi con un timbro unico e tipico del territorio maremmano. La raccolta viene effettuata a mano in periodi diversi, iniziando dalle uve Merlot nei primi giorni di settembre per terminare con il Cabernet Sauvignon nella terza decade del mese. La macerazione, separata per ciascuna varietà delle uve, avviene prevalentemente in barrique senza fondo e tinelli di legno di piccola capacità ed è accompagnata da follature manuali e costanti controlli delle temperature. Il prodotto ottenuto passa poi ad affinamento in botti di rovere francese (225- 400 litri) di I° e II° passaggio per un periodo di 12-16 mesi al termine del quale viene imbottigliato e fatto riposare per ulteriori 8 mesi. Nel bicchiere si presenta alla vista di colore rosso granato molto intenso e la graduale ossigenazione apre un bouquet dalla buona complessità dove si spazia dalle note erbacee di peperone ai frutti rossi, dalle spezie decise quali il pepe a quelle più dolci come la vaniglia; di buona persistenza si abbina in particolare a piatti a base di selvaggina ed a formaggi erborinati”.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi